Vantaggi dell’applicazione del metodo Feldenkrais® sul sistema nervoso
Intervista dott.Mafizzoni

“Il Feldenkrais® si rivolge molto bene al nostro sistema nervoso autonomo che è un po’ il grande dimenticato, il grande sconosciuto, perché dal punto di vista dell’organizzazione anatomico e neuro funzionale noi abbiamo il sistema nervoso diviso in tre parti. C’è il sistema nervoso centrale, il sistema nervoso periferico e il sistema nervoso autonomo.

Il sistema nervoso centrale è quello a cui si rivolgono le psicoterapie tradizionali e le farmacoterapie tradizionali; sul sistema nervoso periferico sono attivi i metodi di fisioterapia mentre il sistema nervoso autonomo è la grande Cenerentola perché non esiste in realtà ancora un metodo specifico di cura che si rivolga al sistema nervoso autonomo. Se pensiamo che il sistema nervoso autonomo è quello che controlla le funzioni di tutti gli organi vitali: il battito cardiaco, il ritmo del respiro, capiamo come questo sistema sia fondamentale e implicato profondamente in tutte le situazioni di tipo affettivo, emotivo e di  tipo esistenziale quotidiano.

È molto difficile arrivare al sistema nervoso autonomo; il  Metodo Feldenkrais® invece ci riesce molto bene; soprattutto è molto utile quando si riesce ad avere un’integrazione degli approcci e dei metodi terapeutici perché una situazione emotiva complessa ha tante cause e tante determinanti e coinvolge  quindi tutti gli organi ed apparati e sistemi. Quindi io vedo molto bene il lavoro della psicoterapia integrato con il Metodo Feldenkrais®.”

(Tratto da un’intervista alla dott.ssa Elisabetta Mascazzini, psichiatra)